Recensione Xiaomi Mi band 2: La scelta perfetta tra un contapassi e uno smartwatch

Lo definisco una via di mezzo tra un contapassi e uno smartwarch, di cosa vi sto parlando? Del nuovo "braccialetto" di Xiaomi. Ve lo presento nella mia recensione.

Da felice ex possessore della primissima versione di questo bracciale (Mi band 1), ho deciso di acquistare il suo successore per vedere se Xiaomi fosse riuscita a migliorare ancora di più il suo primo piccolo gioiellino economico (La prima versione costava 15 dollari).

 

Cosa cambia rispetto alla prima versione?

I 2 grandi cambiamenti rispetto alla prima versione sono sicuramente la presenza dello schermo e di un pulsante fisico. La mi band 2 è dotata infatti di un piccolo schermo OLED da mezzo pollice e di un "pulsantone" tondo posto appena sotto lo schermo, dal quale sfiorandolo, è possibile visualizzare in sequenza: Orario - Passi - Distanza totale - Calorie bruciate - Battiti e percentuale batteria residua.

 

 

Una terza modifica apportata è il cinturino, che seppur simile esteticamente al primo modello, ha ora una chiusura "più sicura". Modifica non di poco conto se penso che la Mi Band 1 la persi perché mi si staccò dal polso.

Restando sul fattore estetico, troviamo sempre la piccola parte centrale a forma di oliva, staccabile dal cinturino in gomma intercambiabile.

 

Alla portata di tutti

Indossi il bracciale, scarichi l'applicazione dedicata (Mi Fit), lo connetti tramite Bluetooth e in automatico verranno sincronizzati i dati che sono stati rilevati. Al primo avvio se non è mai stato fatto, verrà richiesta una registrazione per creare il proprio profilo con Peso, altezza e altri dati personali. Con questi dati sarà possibile visualizzare su un grafico se ci troviamo in normopeso o in sovrappeso e se abbiamo perso o messo su kg.

 

 

Sai sempre quanto dormi

Una funzione che a me piace un sacco è la possibilità di monitorare quanto abbiamo dormito giorno per giorno. Questo era già possibile nella prima versione ma ora con l'aggiunta del sensore per i battiti cardiaci la misura è ancora più precisa.

E' possibile infatti decidere se far misurare i battiti cardiaci al nostro bracciale non appena ci addormentiamo per proseguire tutta la notte fino al risveglio. Lui farà il resto, calcolerà le ore totali di sonno, il sonno profondo e il sonno leggero, saprà a che ora ci siamo addormentati e quando ci siamo svegliati.

Tutti dati visualizzabili poi dall'applicazione Mi Fit, che ci mostrerà oltre alle singole giornate, una media settimanale e mensile delle statistiche sul nostro sonno.

 

Quanto ho camminato?

Aprendo l'applicazione ufficiale, la prima cosa in risalto è un cerchio con all'interno il numero totale di passi eseguiti nella giornata, i km percorsi e le calorie bruciate.

 

 

Tappandoci sopra, come succede per il sonno, le statistiche sono suddivise in giornaliere, settimanali e mensili. Per la singola giornata è presente anche una "cronologia" dell'attività svolta in diverse fasce orarie della giornata.

 

Misura i battiti cardiaci

Nel retro del bracciale (nella parte a contatto con il polso), è posto il sensore di battiti cardiaci. Non si tratta di una misura costante (la misurazione continua è possibile attivarla solo per monitorare il sonno) ma dobbiamo noi avviare la misurazione dalla sezione "frequenza cardiaca", che una volta eseguita pare precisa. Sarà poi disponibile la lista delle misurazioni eseguite in modo cronologico. Di dubbia importanza a mio parere è la possibilità di condividere sui social quanti battiti ha avuto il nostro cuore.

 

 

Sveglia e notifiche

Per persone con sonno profondo, attivando la sveglia, il bracciale vibrerà nell'ora da noi stabilita. Vibrazione di netto più decisa rispetto quella della prima versione.

Il bracciale vibrerà poi alla ricezione di messaggi, e-mail o chiamate ricevute. A differenza degli smartwatch classici, non sarà possibile in alcun modo interagire con ciò che ci arriverà sul cellulare, non possiamo dunque ne leggere l'eventuale messaggio o mail ricevuta ne rispondere, sarà solo possibile visualizzare l'icona relativa alla notifica (ad esempio se riceviamo un messaggio whatsapp, verrà mostrata sullo schermo l'icona di whatsapp).

 

 

Quanto dura la batteria?

Un dubbio che ci si è posti sapendo che in questa versione è stato aggiunto uno schermo era sicuramente la durata della batteria, punto forte della Xiaomi mi band 1 (più di 20 giorni senza doverlo caricare).
Con la nuova versione si arriva allo 0% di batteria in circa 15 giorni. Sono al terzo ciclo di ricarica e attualmente mi trovo con il 60% di batteria avendo ricaricato il bracciale 7 giorni fa.
C'è da considerare che ho al polso la Mi band notte e giorno, con tutte le notifiche attivate e il calcolo dei battiti cardiaci attivo tutta la notte (probabilmente disattivandolo si arriva a qualche giorno in più di carica).

 

 

Posso portarlo sotto l'acqua?

Se non ti vuoi separare mai dal tuo piccolo bracciale, puoi anche indossarlo mentre fai la doccia. La Mi band 2 dispone di certificazione IP67 resistente all'acqua (fino 1 metro) e alla polvere.

 

 

Quanto costa e dove lo compro?

Come tutti i prodotti di Xiaomi, anche la Mi band 2 non si trova in negozi fisici.

Si può acquistare online da rivenditori terzi.

- Su Amazon attualmente si trova a 37 euro ma aspettando offerte si riesce a comprare a qualcosa meno.

- Su GrossoShop si può trovare a 33,54 euro e 49,92 euro con consegna in 24ore!! - Sito consigliatissimo e sicuro

- Su Gearbest il prezzo è di 35 dollari con spedizione inclusa (ma la spedizione non è velocissima)

- Su Honorbuy è disponibile a 44.99 euro (spedizione veloce e direttamente dall'Italia) - Consigliato

 

Pro e Contro

Tra i PRO aggiungo sicuramente la presenza dello schermo che è senza dubbio il punto forte rispetto alla prima versione, il cinturino più "sicuro" l'ho apprezzato moltissimo. Altro pollice in su è il prezzo, che anche se superiore rispetto ai 15 dollari della prima versione, con offerte lo si trova a 30 euro (cifra a parer mio non alta per questo oggetto).

Tra i CONTRO in questo momento inserisco l'app. Fino a qualche giorno fa era tradotta in Italiano in modo spartano, poi con l'aggiornamento molti errori sono stati corretti.

La versione ufficiale non presenta poi funzioni che a parer mio uno "sportivo" vorrebbe. Ci sarebbe un altro contro ma non so se si tratta di un difetto del mio prodotto o è per tutti così, ovvero il pulsante presente sotto lo schermo, non sempre reagisce alle nostre azioni.

 

Prova superata a parer mio per questa seconda versione del Mi Band. Non spendendo molto avrete al polso un bell'oggettino smart che io non tolgo mai.

Piccolo prodotto per piccolo prezzo = JBL Go. La m...
Video di concerti ed eventi sportivi in arrivo su ...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 19 Novembre 2018

© Darioprovenzano.it
Tel. +39 3472263464
Lainate (Milano)

0
Condivisioni
0
Condivisioni